pluralitÓ di affittuari e notifica dei prezzi di vendita di ciascuna porzione affittata


 

Cass. 26.3.2001, n. 4346

 

In tema di prelazione e riscatto agrario, secondo la disciplina dell'art. 8, L. 590/1965, come modificato dalla L. 817/1971, l'inottemperanza da parte del proprietario dell'obbligo di notificare al coltivatore la proposta di alienazione, con trasmissione del preliminare di compravendita, pu˛ essere ravvisata, nel caso di vendita di un fondo condotto da una pluralitÓ di affittuari per porzioni ed in forza di rapporti autonomi e distinti, solo mediante la specificazione del prezzo inerente a ciascuna di dette porzioni, dato che solo limitatamente ad esse il singolo affittuario pu˛ esercitare la prelazione.

Mancando tale specificazione, pertanto, deve escludersi che l'affittuario decada dal diritto di prelazione ove non lo eserciti nel termine di 30 giorni dalla trasmissione del preliminare.