costituzione di servit¨ convenzionale richiede la manifesta volontÓ di costituire un diritto reale


 

Cass. 20.09.1999, n. 10159

 

Per la costituzione di una servit¨ convenzionale (nella specie di passaggio, a carico di un fondo in comproprietÓ e a vantaggio di altro di proprietÓ esclusiva) pur non essendo necessarie formule sacramentali, non Ŕ sufficiente il mero riconoscimento dell'uso a cui Ŕ convenzionalmente adibita la parte comune di un fondo, ma Ŕ invece necessario che il titolo specifichi i fondi interessati, le modalitÓ di esercizio, l'estensione della servit¨ e le caratteristiche di essa, al fine di dimostrare la volontÓ delle parti di costituire un diritto reale, non personale.