convocazione spedita ai soci via fax e non per posta


 

Not. Beatrice Di Marino

bdimarino@notariato.it

08.07.2002

 

Nel caso:

1.      l'ordine del giorno Ŕ vago e poco corretto: "aumento del capitale riservato al socio Tizio", laddove Tizio non Ŕ un socio ma ha intenzione di sottoscrivere l'aumento previa rinunzia degli altri soci;

2.      la convocazione Ŕ stata spedita ai soci via fax e non per posta (si tratta di societÓ a responsabilitÓ limitata).

 

Secondo alcune sentenze la delibera assunta con tali presupposti sarebbe inesistente? D'altra parte sembra che il notaio non sia tenuto a controllare la regolaritÓ della convocazione laddove venga dichiarata dal Presidente ...

 

Personalmente sono orientata nel senso di rifiutare la verbalizzazione (salvo la riunione in forma totalitaria).

 

 


 

Not. Riccardo Genghini

rgenghini@notariato.it

09.07.2002

 

Non si tratta di inesistenza, a condizione che tutti i soci accusino ricevuta della convocazione e che l'organo amministrativo che ha deliberato tale convocazione sia regolarmente costituito ed in carica.