clausole del contratto di locazione difformi da quelle legali sono nulle e sostituite di diritto


 

Trib. Torino, 21.07.1987, in Giur. it., 1989, I, 2, pag. 255

 

Il contratto costitutivo di un diritto reale d'uso dietro corrispettivo su un immobile urbano ad uso non abitativo simula l'esistenza di un contratto di locazione quando preordinato alla esclusione del regime vincolistico della locazione ex L. 27.07.1978, n. 392.

 

Ne consegue che, in quanto simulato, tale contratto deve essere dichiarato nullo.

 

Le clausole del contratto di locazione (dissimulato) che stabiliscono un canone e una durata difformi da quelle stabilite dalla disposizioni della L. 27.07.1978, n. 392, sono nulle (ex art. 79) e vanno sostituite con le norme imperative di tale legge.